La Commissione UE promuove indagine per un' edilizia sostenibile

Eventi

La Commissione UE propone una consultazione aperta a tutti i cittadini , organizzazioni ed enti pubblici che potranno esprimere la loro opinione per un’edilizia sostenibile con l’obiettivo di raccogliere opinioni e informazioni per lo sviluppo di politiche future. La consultazione è aperta fino al 01-10-2013.
Il patrimonio immobiliare di ogni paese della CE rappresenta importanti valori d’impatto ambientale che potranno essere migliorati con adeguati interventi, infatti gli immobili sono causa del:
- 42% del consumo di energia
- 35% delle emissioni di gas a effetto serra
-  50% dei materiali estratti
- 30% di consumo d’acqua (in fase costruzione e uso)
- 30% rifiuti prodotti (in fase di costruzione, demolizione e ristrutturazione)
La strategia Europea 2020 per il miglioramento degli edifici promuoverà:
- L’efficienza energetica e l’uso di energie rinnovabili
- Attenzione per i costi dell’intero ciclo di vita dell’edificio, anziché i soli costi iniziali
- Miglioramento nell’uso delle risorse e dell’energia impiegando materiali sostenibili di migliore qualità, riciclando più rifiuti e perfezionando la progettazione
- Incentivi per le PMI, che rappresentano la maggior parte delle imprese edili, a formarsi e a investire in tecniche di costruzione efficienti dal punto di vista delle risorse.
Il risultato dell’iniziativa potrebbe favorire:
- Aumentare la consapevolezza e la domanda di edifici più efficienti e sostenibili
- Migliorare le conoscenze e informazioni su sistemi efficienti e sostenibili della filiera delle costruzioni (Produttori, Distributori, Progettisti, Imprese e Artigiani, Investitori e Consumatori)

- Rimuovere le barriere che ostacolano lo sviluppo

- Migliorare l’efficienza dei materiali

- Razionalizzare il consumo del territorio, esempio utilizzando edifici vuoti invece di costruire nuovi, utilizzare edifici per più di uno scopo, costruire edifici flessibili per essere adattati a nuove esigenze, ecc.

CasaBassoConsumo consiglia la lettura della Tabella di marcia verso un’Europa efficiente nell'impiego delle risorse, descrive un modello di crescita che passa da un uso intensivo e poco efficiente delle risorse a un modello che permetterà uno sviluppo e prosperità a lungo termine, chiaramente richiederà consapevolezza e sforzo attivo di tutti.


Fonte: Andrea Biagioni CasaBassoConsumo.eu