Quasi a energia zero:succede a Zwetti in Austria

Prodotti

Una casa a energia quasi zero è stata inaugurata il 16 ottobre 2012, realizzata completamente in laterizio, nell’ambito del progetto “e4 Brickhouse 2020”. La casa dei nostri sogni farà fronte al 100% del fabbisogno energetico utilizzando solo fonti rinnovabili e questo accade tutto per merito di un involucro molto prestazionale realizzato con una soluzione monostrato in laterizio.
        

L’istituto AIT (Austria Institute of Technology) sta monitorando la casa per analizzare i valori dei consumi e della produzione di energia associati all’analisi della qualità dell’aria interna, nel periodo di due anni. L’edificio è stato realizzato nel rispetto dei parametri energetici previsti dall’Unione Europea con Direttiva 2010/31/EU, che definisce precisi obiettivi da realizzarsi entro il 2020: incremento del 20% dell’efficienza energetica, aumento del 20% dell’utilizzo delle fonti rinnovabili e riduzione del 20% delle emissioni di CO2.

La progettazione si basa sul concetto di “Casa solare”, in cui un serbatoio di acqua di grandi dimensioni, all’interno dell’immobile, riscaldata dai collettori solari sul tetto, assolve completamente le richieste di calore durante il periodo invernale. Una piccola caldaia a pellets è saltuariamente attivata in caso di maggior fabbisogno.

Dalle analisi fatte sul modello, risulta che il fabbisogno totale dell’edificio è pari a -3.57 kWh/m²/a, raggiungendo così l’obiettivo di edificio a energia quasi zero.

Il progetto Brickhouse e4 2020 rappresenta quindi una soluzione completa in laterizio che garantisce elevatissimi standard energetici pur mantenendo i costi di costruzione allineati alla media austriaca.

La parete è composta di laterizi rettificati riempiti con lana di roccia Porotherm PLANA+ di Wienerberger, dallo spessore di 49 cm e un Valore U pari a 0,13 W/m²K, per fornire un elevato livello di comfort interno e garantire elevati standard qualitativi.
E4 Brickhouse 2020 è un progetto-pioniere: questa casa, infatti, rappresenta un esempio ottimale di abitazione con massima efficienza energetica in laterizio. Con riferimento agli obiettivi imposti dell’Unione Europea, il modello di abitazione a Zwettl presenta un positivo bilanciamento tra CO2 ed energia primaria: questo è possibile, soprattutto, grazie all’utilizzo di fonti rinnovabili. Per la costruzione dell’abitazione è stato impiegato un aggregato fotovoltaico che produce sufficiente elettricità per un intero anno: inoltre il sole sarà utilizzato per fornire acqua calda e termica.
Scegli le proposte monostrato in laterizio CasaBassoConsumo per una casa a massima efficienza energetica.

 

Fonte: Andrea Biagioni CasaBassoConsumo.eu